Comunicato post evento 2015

Agosto 08, 2015 Written by Gennaro Cosentino

Ringraziando tutte e tutti per la partecipazione e, in particolare, per il sostegno e i complimenti ricevuti, il circolo Arci e l’Istituto di Studi Storici della Basilicata Meridionale intendono comunicare che

l’impegno per la rievocazione storica della Battaglia di Lauria ha la prospettiva e l’ambizione di caratterizzare il nostro contesto urbano e territoriale attraverso le attività culturali e, quindi, i contenuti che queste possono produrre, ricadute economiche incluse. Il lavoro alla base dell’evento in sè, trovandoci, nonostante gli sforzi profusi, in un contesto ancora povero di materiale documentale analitico, è arduo e pretende, per un risultato ancora più potente, un impegno costante e duraturo. Intanto, anche l’obiettivo di quest’anno crediamo di averlo raggiunto, offrendo alla popolazione, un evento di arte contemporanea, unico e sperimentale, legato alle comuni radici non solo lauriote. Il progetto alla base della rievocazione della Battaglia di Lauria, infatti, è unire le reti sociali, culturali e del volontariato con il sapersi popoli mediterranei, pienamente residenti nel Sud dell’Italia e dell’Europa, non tanto per celebrarne retoricamente gli antichi fasti, ma per produrre in modo innovativo la ricchezza di cui siamo artefici e custodi. Attività fondamentali, perciò, sono quelle di ricerca e divulgazione rappresentate sia dalla produzione della rivista scientifica annuale di studi umanistici ‘Basiliskos’ sia dai ‘tour turistici della storia’ svolti in quest’occasione per le vie del centro urbano. Ringraziamo, dunque, ulteriormente le associazioni che hanno sostenuto il progetto nell’edizione 2015: il Laboratorio di Arte Pubblica e gli Amici del Teatro, il Cif, il Mov e l’Auser, e le altre attività che ci hanno aiutato nell’articolazione della giornata (Cosentino autolinee, ristoranti Vecchio Cinema e Agua Loca, Nicozazo arte & grafica). Grazie ancora alla Parrocchia di San Nicola, oltre che al Comune di Lauria ed alla Pro Loco, intermediari in questo caso della Regione Basilicata. In definitiva, un sentito ringraziamento ad Anna Nica Fittipaldi, che ha fatto da guida per i nostri ‘turisti’, ad Emidio Lamboglia che ha facilitato la visita presso il convento di San Bernardino, nonchè all’ambasciatore Eugenio D’Auria e alla sua famiglia per la disponibilità accordata ad utilizzare il palazzo storico di cui è proprietario. Qui di seguito la rassegna stampa, le foto dell’evento e, per chi volesse approfondire, la delibera regionale con il parere della ‘task force’ sull’approvazione del progetto. A presto!

Link Altervista 

Read 10534 times

Media

Eco Channel
More in this category: « Network Cultura 2020